?

Log in

lilyvideo

February 2012

S M T W T F S
   1234
567891011
12131415161718
19202122232425
26272829   

Page Summary

Syndicate

RSS Atom
Powered by LiveJournal.com

Previous 50

Feb. 29th, 2012

lilyvideo

(no subject)

il 7 è un numero magico... ed io ho creato questo "blog disperato" nel maggio del 2005. c'è chi sostiene che ogni 7 anni, durante la propria vita, ci venga data la possibilità di macinare uno step importante (anche se descritta così questa "teoria" risulta un pò sminuente e grossolana).
bene, amici miei, amici che ho perso per strada a causa del mio latitare ed amici che ho ritrovato, coltivato ed amato grazie ad altri mezzi mediatici e non, anche se maggio non è esattamente alle porte oggi, ORA, sento il bisogno di crearmi una nuova veste, quella che ho scelto, quella che mi sta meglio addosso perché mi rende più serena e vera. vuota e gioiosa di ricevere e colma e appagata nello straripare nel mondo, con grazia e moderazione.

mi trovate qui (ma con calma vi riaggiungerò tutti), su tutte le aurore, con la luce di tutte le aurore del mondo:

http://ditutteleaurore.livejournal.com/

un abbraccio,

lily, ex the fragile

Feb. 1st, 2011

lilyvideo

(no subject)

posso soltanto gioire per il sollievo altrui.
interpretando segni... pollice in sù, pollice verso.
nebbia fitta, diradarsi, sollievo o chiarezza...
credo di aver appena perso il mio posto nel mondo ma di averne trovato uno in un luogo migliore.
buona serata, fiore.

Jan. 31st, 2011

lilyvideo

(no subject)

ci sono momenti in cui ti senti morire e non per l'incapacità di stare nell'attesa o di sopportare la lontananza ma per l'impossibilità di sapere cosa ti riserva il futuro, cosa sente veramente l'altro, cosa deciderà.

oggi doveva essere un giorno di inizi e sembra tanto la fine del mondo. avrei cominciato con il mettere in atto i miei buoni propositi... ma quello che ho ottenuto è stata una giornata a stomaco vuoto colma di tisane dal gusto incerto ed un mal di testa che mi ha addormentata per due ore.

oggi mi rendo conto di aver giocato col fuoco.

mi sento in grado di confezionare amore sereno e nutriente ma alcune ferite riaperte mi han rallentata...

ora, a due passi dalla perdita, riconosco i miei errori. le pressioni innaturali generate da tutti i distacchi ed il temporeggiare nel lasciarmi andare, per difesa, per difendermi...
eppure non ho bisogno di tempo per pensare... per me è chiara ogni cosa... il sentimento, lo stare bene, la fiducia infinita e la dolcezza, il gioco.

vedo la bellezza, disposta a lottare affinche' rimanga in vita. siamo bellissimi... ed è normale che, con tanto dolore e tante dinamiche trascinate, si inciampi un pò... io so, io conosco ciò che ho visto. so cosa voglio, cosa desidero ardentemente, cosa può essere e cosa no.

sento un amore che mi brucia dentro e che non cessa di ardere. sento la vita e vedo le possibilità.

possiamo farcela. con le energie allineate ed i nostri sorrisi. io lo voglio e non desidero altro... chissà tu.

Jan. 8th, 2011

lilyvideo

l'emozione non ha voce

dimenticai questa realtà, mentre scrivevo stanotte. celentano ha colpito nel segno. serve la musica per esprimere un'emozione.
milo manara

U R U?

stanotte ho deciso di non lasciar fuggire i pensieri che, come catenelle tintinnanti, rieccheggiavano moltiplicandosi nella mia mente.
stanotte ho deciso di alzarmi e di lasciarmi fluire, senza pensare a come l'avrei fatto attraverso i tasti ma semplicemente facendolo.

u r u? chi sei tu?

c'è stata questa versione distorta di me per svariati anni... all'incirca 28 e per lo più 30... versione che, da poco più di un anno, s'è dissolta parzialmente facendomi scoprire una nuova me, o meglio, la vera me.

non so come meglio esprimerlo se non pensando a ciò che mi emoziona: le molteplici forme dell'arte.

ho avuto diversi dibattiti con mio padre sin da bambina ove sostenevo decisa che i rolling stones fossero migliori dei beatles. lui sorrideva felice, nascondendo il disappunto poiché, tutto sommato, ero pur sempre una figlia con la quale riusciva a condividere una grande passione.
ho continuato ad affermar ciò sino ai 26 per poi risvegliarmi in una realtà dove i primi non mi emozionavano un granché mentre i secondi mi erano palesemente nati dentro.

auguste rodin e camille claudel, sid vicious e nancy spungen... sono altri esempi di un'adorazione empatica dettata dalla mia forte attrazione per le difficoltà e la passione sofferta.

pensando ai rolling stones oggi comprendo che ciò che mi piaceva in loro era la grinta: quel par di palle britanniche che paiono quasi americane e che ti fan balzar dal letto coi nervi tesi convinta che ti abbiano dato la carica (mentre, quando ti dimeni ascoltandoli, dovrebbe esser palese che hai ancora molto da scaricare...)
sono certa che da bambina tutto quello sbrindellamento rollingstoniano mi divertisse assai e che non fosse una vera e propria passione...

vi sono molte più palle nei beatles, soprattutto se presi singolarmente.
pennellate delicate ma decise, un'intelligenza che non finisce di stupire dopo 40 anni, una perfezione che ammalia ad ogni nuovo ascolto.

ora non comprendo perché le persone abbiamo sempre la necessità di fare paragoni (ecco, questo è un pensiero fuori programma... quanto adoro la mente e il bianco e nero generato dalla scrittura quando gli viene dato forma su un pezzo di carta come su uno schermo).

che cactus di paragone vuoi fare tra beatles e rolling stones?
oggi so che non esiste. sono due universi opposti. potrei dire ciò che suscitano all'ascolto, giudicando i primi un concerto da camera ed i secondi una giornata in officina... ciononostante non escluderei dalla mia vita né gli uni né gli altri.
ho solo imparato a scremare... e so distinguere finalmente ciò che amo e mi appartiene da ciò che mi piace e mi distrae.

u r u?

mi sento finalmente un'armonia e non più una melodia.
controllo bene, le note non sono soltanto 2, non vi sono intervalli, sembrano un milione!
ho scoperto la mia armonia. ed, ahimè, capendoci poco di musica(-me), ancora non ho ben chiari tutti gli accordi... mi trovo a vacillare sulle scale, mi perdo in due ottave... oddio, che universo!

so che ci sono e sono molto diversa da quell'impostazione che volevo darmi a tutti i costi.
quell'impostazione è parte di me ma è solo una piccola, splendida e preziosa falla nel meccanismo che mi anima...

scrivere, scrivere, esprimere, vivere.

se solo sapessi scrivere musica... sarebbe un darsi l'opportunità di far uscire tutto, quando le parole non sono sufficienti.
e se anche le parole vibrano, nulla vibra come una singola nota.

sono innamorata.

(ergo chiedo venia per aver sparato a zero su argomenti che non mi competono affatto, musicalmente parlando)

Jan. 6th, 2011

lilyvideo

amore e paura

punto

Dec. 28th, 2010

lilyvideo

"...And therefore never send to know for whom the bell tolls. It tolls for thee".


sonno spezzato che non riesce a ricomporsi.

credo di aver sognato tanto da aver scordato come si osserva il mondo attraverso le proprie retine fatte di coni e bastoncelli...

destarsi.

lento divenire di terre che prima eran sommerse.

mi sono tornate voglia e necessità di scrivere... di dar forma a quest'universo dentro.

avvolta ancora dall'intimo salotto con la carta da parati sbiadita ed il profumo di naftalina che ricorda un vecchio armadio a due ante.



*grazie
*

Feb. 16th, 2009

milo manara

quando ti maltratti, quando pensi al bene altrui, quando non ti ami.


 

quando le ovaie, in poco meno di un anno, si incazzano nuovamenteCollapse )
lilyvideo

tutto così strano

non capisco più.
non mi comprendo.

"...cos'è che manca?
è che mi sento male,
molto molto male...
amando, amando,
amandoti ancora..."

citando godano dei marlene.

Feb. 14th, 2009

lilyvideo

*A*

io ne sento il bisogno.

Dec. 12th, 2008

lilyvideo

mele e marlene. fare l'amore dondolando su di un trapezio...

mi sono innamorata di una situazione.
era ora! avevo proprio voglia/bisogno di innamorarmi un pò.
basta così poco. a me è bastato un concerto dei marlene kuntz a teatro.
e dire che fino all'anno scorso li avevo esclusi con violenza dalle mie conoscenze musicali.
mi ci ero approcciata male... proclamavo "mai ad un concerto dei marlene kuntz! hanno un non so che di viscido con tutto quell'ansimare e sbiascicare le parole nel tentativo di sussurrarle! ma che credono di essere forse sensuali?".

povera stolta.

non capita tutti i giorni di sentire melodie e parole che si sposano col tuo cuore.

mi è successo con i nine inch nails... ma è così diverso con i marlene...


mah... sarà la vecchiaia. ormai a 29 anni posso considerarmi utile solo come ingrediente del brodo di carne.

ma sono innamorata... e l'amore non ha età.
il tempo non esiste... è nostra invenzione.


ed io amo. amo di nuovo qualcosa di astratto.
che sensazione fantastica.

love all.

Dec. 11th, 2008

lilyvideo

le consonanti nelle parole

ci sono parole morbide
e parole dure.
spesso sono le consonanti a fare la differenza.

"felice": le consonanti non stonano con il significato della parola... invece in "impazzita" la doppia zeta è talmente netta, tagliente, zz che non può far altro che accentuarlo.

stiamo bene.

ed io sto scoprendo che è bello fare pace con il natale solo per darne uno speciale al mio piccolo.

Jun. 26th, 2008

lilyvideo

fare in culo

oggi discutevo con un collega in merito al tran tran quotidiano... gli raccontavo che ero in superstrada e che, nonostante molta gente sia partita e le scuole siano chiuse, c'era coda. scorrevole ma pur sempre coda. mi sono chiesta se è questa la vita che voglio per mio figlio... me lo sono immaginata tra 18/20 anni e la domanda è sorta spontanea: è giusto che anche lui si ritrovi a smazzarsi code, traffico, corse, lavoro, casa e minchiate varie? tenendo conto che traffico e corse varie sembrano destinate a triplicarsi se non quintuplicarsi... aiuto!
sinceramente la mia risposta è stata no: non la voglio per me una vita così, figurati per il mio amore!
lui ha detto che uno psicologo ha detto che l'uomo è l'unico essere vivente capace di adattarsi. ovvero, che grazie alla sua intelligenza ed al pensiero, riesce a tollerare ed a sopravvivere (mentalmente) in situazioni estreme e poco sostenibili.
allora mi faceva l'esempio delle nostre prigioni, ed io gli ho risposto che un conto sono le prigioni tipo thailandesi, mica le nostre... dove tutto sommato se la passano abbastanza bene ed alcuni se la passano anche meglio di me! o i campi di concentramento. il discorso ci sta tutto... ma chi ce lo fa fare di adattarci nel senso di tollerare ed alimentare traffico, smog, corse ammazzanti xlavorare massacrandoci xla maggior parte della giornata... ma vaffanculo! la vita deve essere vissuta, mica consumata e buttata al cesso!
no, io non ci sto. non ci sto. me lo mangio questo sistema di merda. e chi mi darà della pazza che vada a fare in culo.

Jun. 24th, 2008

lilyvideo

mare mare mare... voglio!

dopo le foto del pupo mi concedo una foto della pupa... e neppure una delle migliori in circolazione (di foto, non di pupa)



oui, c'est moi!

Jun. 23rd, 2008

lilyvideo

bonus track - splendido amore splendido

lilyvideo

e questa ero/sono davvero un pò io, amica, te ne do atto.

non è per sempre (cliccami)Collapse )

lilyvideo

ritorno alla serietà. riflessioni sull'allattamento...

Jun. 22nd, 2008

lilyvideo

post scriptum

io non sono un inconcludente. non oggi.
ed il non concludere nulla lo lascio a te.
che a te ti riesce bene.
ed ora datemi la mia isola.
ed una madre che guarisca e rinsavisca al tempo stesso.

Jun. 21st, 2008

lilyvideo

imbiancami l'anima


Jun. 20th, 2008

lilyvideo

specificazioni

nonostante il mood infelice ed un pò scoglionato di prima (causa stanchezza ed attacco ignobile di cervicale acuto + mal di schiena/testa/tutto) vorrei sottolineare che sono felice.
ieri sono stata dalla mia amata dottoressa e mi sono stupita di quanto saggia sto divenendo.
ovviamente sono sempre una piaga sociale... lamentosa, inconcludente, schizzata, logorroica :) ma più saggia.
e riesco a fare il punto come mai mi era successo prima.
e non solo riesco a fare il punto ma mi faccio la solita autoanalisi senza che mi ci porti la mia psicologa solo cercando di essere obiettiva. e mi riesce sempre meglio... altrimenti lei non annuirebbe sorridente. credo.
beh, importante è che lo senta io. ho focalizzato la situazione nella sua completezza, senza trascurare dettagli importanti.
ho compreso quali sono i passi e quanto sarà difficile attuarli.
tempo. devo imparare ad aver rispetto del tempo, in generale e nello specifico di quello di mia maturazione et evoluzione.
il rancore non è scomparso eppure non ci penso molto, anzi, non ci penso quasi più. prima era ogni giorno, ogni ora. oggi neppure un minuto ogni due giorni.
in più ho compreso che indipendentemente dalla persona che mi ha, in parte, delusa (ma ammetto di essermi autodelusa anche io x alcuni miei atteggiamenti) tutto quello che è successo era necessario e ringrazio dio xaver buttato via due mesi della mia vita!
avevo bisogno di comprendere che non sono in grado di avere una relazione e che neppure la desidero.
so che non posso gestirmela a causa di moltissimi fattori.
ci sono un passato che mi rincorre e la cui influenza devo ridimensionare ed un presente che mi soffoca e che va progettato passo dopo passo.
tutti gli attacchi d'ansia, le paranoie, il desiderio di fuggire e le paure scaturite da parte mia alla nascita di un rapporto che pareva gioioso e pieno di entusiasmo da parte di entrambi sono stati il campanello che mi ha, a posteriori, svelato la mia non volontà di avere una relazione amorosa.
le motivazioni sono, come dicevo prima, molteplici.
tanto lavoro da fare ancora su me stessa e su quanto la vita mi ha insegnato plagiandomi negativamente (non trovo le parole adatte xesprimere questi concetti) e tanto lavoro da fare nella mia vita per ottenere i risultati di cui ho bisogno.
io non posso vivere una storia d'amore poiché non me la posso gestire serenamente, almeno al momento. e non perché ho un figlio o poco tempo. non posso perché non mi appoggio a me stessa. perché non sento ancora di coltivare gli interessi che mi fanno sentire viva. perché coltivo ancora quest'illusione della fusione dei corpi e delle anime quando invece è più saggio e sano vivere individualmente e, semmai, condividere qualcosa.

i pensieri apparentemente sconnessi sono il mio pane. ma dentro di me c'è una logica geniale inspiegabile. ;P

quindi ringrazio il destino di avermi "dato" max. poteva esser chiunque altro e sarebbe andata più o meno allo stesso modo... mi spiace solo aver tirata matta un'altra persona oltre a me stessa.

ma ora destino non mi fare incontrare qualcuno xil quale mi morderei le mani, dovendo rinunciarvi. non sono ancora pronta a rider sopra alle tue beffe continue! ;P

May. 25th, 2008

lilyvideo

max. chiuso. lj chiuso. vita. aperta. fottila. mordila. prendila, respirala.

odio.
penso a me.
amo.
penso a me.
certi livejournalisti sono folli.
penso a lui.
non ho più bisogno.
chiudo.

idealizzare è sempre sbagliato.
credere nelle parole altrui è letale.
pensare che un essere non sia capace di prenderti in giro e di prendersi in giro è stupido.

May. 18th, 2008

lilyvideo

tenco luigi. sant'uomo.

Mi sono innamorato di te
perché
non avevo niente da fare
il giorno
volevo qualcuno da incontrare
la notte
volevo qualcuno da sognare

Mi sono innamorato di te
perché
non potevo più stare solo
il giorno
volevo parlare dei miei sogni
la notte
parlare d'amore

Ed ora
che avrei mille cose da fare
io sento i miei sogni svanire
ma non so più pensare
a nient'altro che a te
Mi sono innamorato di te
e adesso
non so neppure io cosa fare

il giorno
mi pento d'averti incontrato
la notte
ti vengo a cercare
.


ovviamente non sento mie le sue parole.
ma le posso ritrovare se solo chiudo gli occhi...

May. 14th, 2008

lilyvideo

consigli utili per chi non ha più voglia di vivere:

oltre agli  innumerevoli escamotage per procurarsi una morte serena e/o particolare e che illustrerò largamente in un prossimo futuro, esistono le pratiche per aiutarsi a rampare fuori dalla crisi. una sorta di automedicazione, in buona sostanza, divisa per tipologie di "S"vogliatezza di vivere e per sesso.
inizierò elencando le strategie dividendole in "soluzioni per maschi" e "soluzioni per femmine".

apro col gentil sesso... consigli per sconsolate pulzelle:

- trovatevi un amico che vi adora ma al quale non la dareste mai (possibilmente stupido od estremamente interessante; nel secondo caso se ha degli interessi uguali ai vostri sarebbe l'ideale); fatevi portare in giro, passivamente, fino a quando alla prima risata o sorriso non ne seguiranno altri ed altri ed altri ancora e vi potrete definire uscite dalla crisi.

- dipingete le pareti di casa con colori energici, quali l'arancione ed il giallo evitando le stanze da letto; se avete un amico imbianchino fatevi aiutare a stendere il colore a più mani...

- trovate una beauty farm ove praticano massaggi completi al cioccolato, possibilmente in prova gratuita o scontati.

- fatevi corteggiare da chiunque. se potete appena un poco calpestate chi vi corteggia. non vi farà tornare la voglia di vivere ma alimenterà una voglia di uccidere talmente costruttiva che alla fine sarete delle perfette iene gioiose.

se siete degli ometti:

- trovatevi una ragazza/donna che riempia le vostre giornate con tutti i suoi colori; ma, badate bene, tenetela con voi solo fino a quando non salteranno fuori i suoi piccoli difetti (ad esempio che non ama depilarsi o che non sta mai zitta);

- organizzate delle cene invitando gli amici intimi un pò cazzoni. circondarsi di perfetti idioti è consolante, divertente e leggero. e la voglia di vivere negli uomini manca solitamente a causa di qualche avvenimento pesante o troppo profondo al quale non riescono a tenere testa (spesso capita che si deprimano anche solo perché sentono la mancanza di una donna da "amare" e che li coccoli e li assecondi... che solitamente, quando arriva, non è la soluzione giusta). tornando alla cena: cucinare o anche solo mettere cibi precotti nel microonde può essere elettrizzante. importante è non eccedere con gli alcolici (si incorrerebbe nel rischio d'avere la famosissima ciucca triste, tipica dello pseudo depresso e dello scazzato); piuttosto procurarsi un pò di erba (n.b. al fine di non andare in down rifornirsi esclusivamente di quella);

- lasciate il vostro posto di lavoro sicuro per un lavoro da adolescente senza cervello (tipo volantinaggio, etc.) e godetevi i benefici del non avere orari ed un posto fisso. le certezze, nella vita, a volte sono deprimenti;

- schiacciate qualche formica o allagate un intero formicaio; notare come si può essere "fortunati" rispetto ad altri esseri viventi può risultare estremamente energizzante; attenzione però a non passare dalle crisi depressive alla mania di onnipotenza. è molto più ingestibile e pericolosa.

consigli comuni per entrambi i sessi:

- fate sesso. solo con sconosciuti. fatelo una sola volta per individuo ed usate contraccettivi decenti;

- guardate il TG4. emilio fede produce un duplice effetto: innervosisce e fa ridere (xnon piangere). nervosismo e risate sono assenti nel depresso, ergo vi sentirete immediatamente molto più vivi;

- non innamoratevi; questo toglie la voglia di vivere nonostante, in un primo momento, vi possa apparire tutto così splendido e rosa...

- the end -

lilyvideo

when the hurt's so bad... sarà mica lauryn hill?!

quando un'anima è ferita. è ferita.
spesso euforica, eccitata. ma ferita.
mondo, allacciati le cinture.
il degenero è quanto di più dolce si possa trovare da mettere sotto i denti.
periodo di carestia.
quando gli affamati ti cercano.
periodo di carestia.
quando sai di essere come marsilio ficino nella lettera a cavalcanti.

May. 13th, 2008

lilyvideo

la danza del dio malato

s'è spento il suo cuore. ha chiuso gli occhi.
rido. sorrido. arrido.
capire. capire. capire.
non capire.
vivi.
ama.
lasciati amare.
da chiunque lo voglia davvero. 

May. 9th, 2008

lilyvideo

closed


TEMPORANEAMENTE
FUORI SERVIZIO
mi sento di nuovo bene
non ho bisogno di nulla al mondo se non di restare in questa dimensione fantastica
finalmente raggiunta dopo tanta confusione
vi leggerò
a presto
lily

se sottolinei lo spazio soprastante c'è un saluto

May. 8th, 2008

lilyvideo

d) forse anche le ovaie s'incazzano... e forse solo perché si sentono boicottate.

questa è l'ultima parte della sessione ovaie, nata a causa della mia ovaia sx che ha deciso di farsi il look nuovo mettendosi il piercing senza chiedermi il permesso...

entra a leggere la fine di un'era.Collapse )
lilyvideo

c) forse anche le ovaie soffrono... pateticamente.

"[...] così che possa nuotare in te e fondermi nel blu dei tuoi occhi"
"[...] Dove vai quando non ti vedo, che mondi vedi. Vuoi che il vuoto sia finalmente colmo?”

no, non sono niente. sono il meno delle parole dette e scritte. queste neppure mi scuotono tanto. ma non posso ora citare ciò che ancora mi fa battere il cuore. le parole che credevo impossibile fossero dedicate a me. ed invece ci sono state. e te le sei dimenticate. non io. ma stasera ho cancellato tutto. svuotato la memoria del telefono. così non posso più innamorarmi di un'idea. e di qualcuno che credeva qualcosa che infondo non c'era.
lilyvideo

b) forse anche le ovaie tradiscono... infedeli.

entra dentro questo cut, pennac merita sempre uno spazio. clicca qui dai!Collapse )
lilyvideo

a) forse anche le ovaie invecchiano... inasprendosi.

dialogo pensato:

X: "ma aveva qualcosa che ti piaceva almeno?"
Y: "mah... hai presente un'oliva snocciolata?"
X: "..."
Y: "ecco, nel complesso non la posso giudicare attraente... ma se ne osservo separatemente il colore, il foro dato dalla mancanza del nocciolo, la lucentezza data dal liquido in cui viene conservata... beh... sono parti che prese una ad una non mi dispiacciono, anzi, alcune mi fanno impazzire (ad es. il foro)."
X (con improvvisa espressione di sgomento): ".......?"
Y: "poi la rivedo nuovamente nella sua integrità e cerco di guardare anche al suo interno: penso al suo sapore, alla sua anima e, realizzando che il suo sapore mi risulta, tra le altre cose, vomitevole, direi che non mi piace affatto"
X: "non mangiarla".

-fine-

(segue...)
--------------------------------------------------------------------
una volta il mio collega argentino, max, mi ha chiesto se secondo me le olive sono verdura o frutta. io non credo appartengano né all'una né all'altra categoria, magari sbaglio... cmq mi spiego meglio...

gli ho risposto: "guarda... dato che possiede il nocciolo direi che è un frutto..."
e lui "brava, non ci avevo pensato!"
"no, max, aspetta... crescono sugli alberi, sui cosiddetti ulivi. solo la frutta cresce sugli alberi"
"grande liliana, cazzo c'hai ragione!".

ora il mio dubbio è questo: l'oliva senza dubbio non è un ortaggio (o verdura). non cresce nell'orto, giusto? e, cmq, neppure sotto terra (tuberi si chiamano quelli, nevvero?). cresce sugli alberi e possiede un nocciolo, proprio come la frutta.

allora la conclusione è che l'oliva è un frutto.
ma diosanto! da quando un frutto possiede un sapore SCHIFOSAMENTE AMARO?
la frutta è dolce. o aspra, acida. ma mai amara.

per questo motivo le OLIVE sono per me DETESTABILI.
vorrei poter non soffrirne la vista. perché ammetto di non fermarmi all'aspetto esteriore; non sono una che sta solo in superficie, m'innamoro dell'interno... quindi la vista delle olive non mi indispone... ma il loro gusto sì.

TI LASCIANO L'AMARO IN BOCCA.

e che gusto c'è nell'assaporare qualcosa che poi ti lascia l'amaro in bocca?

io, oliva, non riesco a lasciarti scivolare dentro me.
amo le cose zuccherate, tu non mi credi magari, ma è così.
dell'oliva voglio solo l'olio. quello extra vergine. delicato.
e non tutte le olive possono dartelo.

May. 7th, 2008

lilyvideo

"perplimimi" ancora. anzi, per favore, smettila.

poco fa gli ho detto che partiva per il mare e che forse non sarebbe tornato.
poi ho aggiunto "forse va al mare, non si sa amore mio, non si sa".
perché spiegaglielo tu che forse significa che una cosa non è proprio certa e per questo la si accompagna con un forse...

almeno magari (forse, non si sa, non è certo) mi risparmio i minimo 3 mesi di ripetizione del suo nome nei momenti in cui meno me lo aspetto.

e se, come può darsi (tra i forse, non si sa, non è sicuro/certo ed i è probabile c'è anche il può darsi), non capirà o si dimenticherà... il suo nome rimbomberà nelle mie orecchie ancora per un tot.

faccio come alfie e mi compro (mentalmente) un calendario con una parola per ogni giorno.

quella di oggi, diamo uno sguardo, è RACCONTATELA COME VUOI TU. (lo so, sono 4 parole ma suonano sensate dette tutte di filata come fosse una soltanto).

potrei essere una brava scrittrice di brevi racconti, ahimé, destinati a me stessa.

ma cosa desidero di più se non scrivere per me soltanto?

ok, sono gli ormoni a cui ho accennato nel precedente post lucchettato.
ora vado a dar loro un pò di valium.

se non s'assuefanno, s'assuefecero, s'assuefebbero, magari tornano quelli di prima.

quelli di prima prima che possa immaginarmelo.

preventivo una settimana. poi libera nuovamente.

il mio lavoro mi piace. cioè mi è indifferente e non potevo sperare meglio.

non ho mai amato lavorare. e mai lo amerò per partito preso.

questo è tutto, la messa è finita.

AmeN(on frega più un cazzo).

dimenticavo, prima dell'amen, andate in pace. ma anche in guerra. fareste qualche soldino al prezzo... beh, lo si può lontanamente immaginare il prezzo.

May. 5th, 2008

lilyvideo

tic-tac (it's the time warp?)

elucubrazioni di un'altra notte insonneCollapse )

May. 4th, 2008

lilyvideo

fear: fuck you. get over me!

Ho capito che la paura non è MAI costruttiva. E’ come un cancro che ti consuma e che non ti permettere di godere della vita, la TUA vita; quella che condividi assieme ad altre persone come quei momenti d’intimità e solitudine che si ha con se stessi.
Oggi ho compreso che la paura mi stava uccidendo e mi sono ribellata. Non è stata una presa di coscienza immediata, non ho chiuso occhio tutta la notte per giungere a tale conclusione.
Mi sono chiesta quale potesse essere la VERA liliana, quali fossero i sentimenti con cui muove i suoi passi nel mondo… e non mi sono più riconosciuta. Sono un’altra io, porcatroiaimpestataladra.
Questo è il grande errore generato dal non voler elaborare troppo i propri lutti: prima o poi tornano l’angoscia, il dolore e le paure e ci schiacciano fino a portarci ad arrancare sul fondo…
Dare nuovamente spazio alla paura, che ha reso muti tutti gli altri miei sentimenti, decisamente positivi, mi ha portata a perdere qualcosa di raro: la mia integrità ed, assieme ad essa, la mia dignità.
Sono molto più di una ragazzina paurosa ed impulsiva. Ho offuscato l’Universo meraviglioso che porto dentro di me mossa dal timore. Timore che oggi sto provando ad uccidere e che già riesco a vedere allontanarsi da me.
Domani è un altro giorno. Mi sento un po’ rossella in “via col vento”, senza più il mio reth butler, pronta a recuperare prima di tutto me stessa e tutto quanto ha davvero valore per me.
E’ la prima volta in vita mia che penso che valga la pena smettere di stare male, di non piacermi, di non credere nelle persone che mi vogliono bene.
Lo faccio per me, per seba, per te, per loro, per noi. Credimi, credici. Io ci voglio credere.

Apr. 26th, 2008

gonzo

la famiglia al completo





cliccare per credereCollapse )


bella famiglia... la nostra. :)

Apr. 25th, 2008

lilyvideo

*M*

non so dirti cosa mi accade.

non sono capace di sparare a salve.
e non so evitare di sbattere contro gli spigoli quando inizio volontariamente a camminare nel buio della mia casa vuota.

non sono capace di non ferire.
e non sono capace di non ferirmi.

non sono capace di non portar spavento.
e non sono capace di non provare paura.

voglio essere la volpe. ed il principe. e la rosa.

voglio essere il tuo letto, la tua cucina, il tuo computer.

voglio perdermi in quel mondo che ho visto brillare in quello sguardo non mio.

voglio che sia ancora acqua. la nostra, le nostre. fuse. calde. "palpitanti".

voglio scivolarti dentro e sentirti scivolare dentro me.

lasciami tutto il tempo del mondo, tu che sei il mondo che desidero veramente.

tua, poiché tua sono...

Apr. 23rd, 2008

lilyvideo

22.04.08 concerto down - alcatraz milano

bene bene bene. finalmente un concerto al chiuso senza seba. eh sì, perché io ed il seba ci siamo sentiti 3 concerti all'aperto da quando è nato.

a parte le 3 palpate di culo e gli strusciamenti da parte di un tipo di cui non descrivo neppure l'aspetto tanto era vistosamente sfigato et malato di fAiga (perdonate il linguaggio ma se non fosse stato tanto sfigato gli avrei dato una craniata), sono riuscita a girare dei bellissimi video, mano abbastanza ferma nonostante il costante movimento della massa.

ed ho fatto anche delle foto che non sono uscite poi male.

e phil anselmo, c'ha ragione la mia chicca, non l'è bel ma l'è afascinant.

ma il mio preferito è (come sempre un bassista - la maledizione di rodolfo) rex.

c'ha un "nonsoché" tutt-attaccato di iggy pop. ed a me l'iggy piace. soprattutto adesso che l'è un bel vegiett e si mette ancora a petto nudo coi pantaloni attillati.

è lo zio iggy. che c'ha l'età di mio nonno ma sembra uno zio che ha vissuto la vita intensamente.

tornando al concerto. ne avevo bisogno.
non che questi down siano proprio uno di quei gruppi che potrei adorare... ma ci stavano dentro.

e poi tutti 'sti e 'ste metallare... gente fantastica solo a vederla!

mi sanno un pò di take it easy. e di gran bonaccioni.

insomma mi sono divertita, palpate di culo a parte (che poi voglio dire... con tutti i bei culi che c'erano proprio la mia portaerei doveva ravanarsi questo triste e solo maniaco metallaro!?!? avrà mica l'anima da aviatore?).

ed ho voglia di concedermi più concerti. amo i concerti. amo la musica dal vivo.

ed allora tornate NIN, venite TOOL... ho proprio bisogno di voi!

ed ora sono CURIOSA di sapere da stayalive chi è stato fra i suoi conoscenti ad avermi avvistata ieri sera tra un metallaro ed un altro!

p.s.: IL max ha preso al volo un plettro da chitarra di kirk. io invece ho fatto gli occhi dolci ad un backliner e ne ho procurato uno da basso di rex a valerio. e facendo gli occhi dolci ad un altro backliner (credo) mi sono procurata altri due plettri, rispettivamente uno da basso firmato rex e uno da chitarra firmato pepper.

rex motherfuker brown. lily motherfucker white. and the beat goes on. se si scrive così. ma che significa poi?

devo dormire. sono sveglia quasi da 3 giorni!

Apr. 22nd, 2008

lilyvideo

la fiera delle golosità...







prosegue con una serie di foto uguali per posa ma non per espressione... del tipo LEI con faccia impostata (coordinata di sguardo pseudo languido e dolce) e LUI con volto mutevole (sofferente variante maniaco variante fumato variante dolce variante folle variante sorridente)...

visione gratuitaCollapse )
lilyvideo

la fabbrica dei mostri - parte II

INSERT COINCollapse )

SODDISFATTI O RIMBORSATI.

Apr. 21st, 2008

lilyvideo

and it burns, burns, burns... the ring of fire...

Love is a burning thing and it makes a firery ring bound by wild desire I fell in to a ring of fire... I fell in to a burning ring of fire I went down,down,down and the flames went higher. And it burns,burns,burns the ring of fire the ring of fire. The taste of love is sweet when hearts like our's meet I fell for you like a child oh, but the fire went wild.. I fell in to a burning ring of fire

bruciami l'animaCollapse )

e sorridi un pò...Collapse )

Mar. 10th, 2008

lilyvideo

decidere. giri di parole.

ho deciso di non decidere più nulla.

ho deciso che voglio essere felice come lo sono stata fino ad oggi con il mio piccolo.

ho deciso che è troppo presto per gestire l'infinito.

ed allora gestirò il mio piccolo mondo finito con la serenità che finalmente ho trovato lavorando sodo su me stessa nell'arco di questi due anni e mezzo.

ho deciso che voglio mantenere i miei spazi solo per me.

ho deciso che non voglio smettere di volere bene.

ho deciso che non perderò le persone che mi scuotono dentro; amiche ed amici.

ho deciso che è giusto assecondare solo se stessi, se si tratta d'assecondare qualcosa di sano e costruttivo e non ansie o paranoie.

ho deciso che fuggirò lontano da chiunque non rispetti i miei limiti, i miei confini; scapperò da chi pretenderà più di quanto posso dare ora, da chi vorrà nuocere a me ed a mio figlio e da chi mi farà sentire perennemente in difetto.

ho deciso che per raggiungere un equilibrio bisogna amare se stessi.
e questo ancora un pò mi manca.
quindi non posso amare nessun altro, escludo mio figlio dal discorso, se prima non amo me stessa.

ho deciso che oggi sto bene. che ci sono diversi motivi per cui sto bene. e che non permetterò a nessuno di turbarmi.

ho deciso che decidere a volte ti salva la vita.

grazie *M*, with love.

Mar. 6th, 2008

lilyvideo

ritorno cazzeggiante. il lj a volte fa molto bene. e qualcuno, tra chi lo abita, è anima amica.

mia madre era di là col fausto.
l'ho riconosciuto dalla erre particolare.
credo che fossero nel salotto di santoro, in via anno n° 0.

bell'uomo il fausto.
e poi mi piace come parla.
anche la sua erre non mi dispiace.
di solito quelle erre negli uomini non mi piacciono molto.
il fausto è uno serio.
non condivido tutto ma lo stile, quello sì.
e pure la coerenza.

ma ha dei figli, signor fausto?

-------------------------------------------------------------------------

grazie. grazie di cuore per avermi pensata.
è un bel ritrovarvi. mi fate sentire benissimo!

poso la valigia. ragazzi, sono a casa.

mi siete mancati.

Mar. 5th, 2008

lilyvideo

free

un tempo credevo che la storia d'amore più intensa ed affascinante di tutti i tempi fosse quella di sid vicious con nancy spungen.

in due parole due tossici (un punk ed una groupie), una stanza d'albergo ed una coltellata nel fianco di lei.

oggi credo che una delle storie d'amore famose più belle sia quella tra june carter e johnny cash.

e poi credo che le storie d'amore belle siano tante. ognuna a suo modo unica, speciale, diversa da tutte le altre. ed a volte simile ad alcune.

e poi mi vedo. vedo la mia vita oggi, così piena di piccoli gesti, d'amore reciproco, intensissimo e coccoloso... io ed il mio piccolo.

non è una relazione d'amore tra adulti ma il semplice rapporto madre-figlio. semplice e splendido, incondizionato, vissuto giorno per giorno, tra urla di rabbia o gioia, tra sogni e risate.

e non vedo nessun altro. solo noi. e non mi dispiace.

credo nell'amore degli altri. senza invidiarlo, senza desiderarne per me.

ma non credo più nell'amore per me. credo solo nell'affetto degli amici e dei parenti (di quest'ultimi neanche troppo... o meglio neanche di tutti) ed in quello grande e meraviglioso di mio figlio.

ma uomini, ragazzi, eterni adolescenti anche a 40 anni... a voi non credo più.

sono la supercorazzata. armata di esperienza. e neppure vi vedo.
sono immune ai morsi velenosi, agli aculei, alle spire soffocanti.

sono libera. come l'aria.

non felice, non palpitante ma serena.

e libera.

Aug. 18th, 2006

lilyvideo

sebastiano: luce dei miei occhi, gioia del mio cuore, mia ragione di vita.


spiace non aver avuto la possibilità di connettermi e non averne molta in futuro.

stiamo bene, lui è nato il 16 giugno.

ho avuto una buona gravidanza ed un parto meraviglioso (nonostante il dolore, ovviamente).

ed ora vivo in una dimensione stupenda, la dimensione mamma.

vi ho pensato molto tutti, o quasi, il resto sta nel titolo. altro non conta.

con amore, lily (+ seba)

Dec. 22nd, 2005

lilyvideo

appunti ultimi.

dimenticavo... domani ecografia.
le mie amiche, alla mia prima preghiera di presenza, hanno detto che non sarebbero mancate...

ora non me la sento più. penso andrò da sola ancora una volta.
vivrò questo incontro visivo ed uditivo tra me ed il mio cucciolo da sola, così potrò piangere e sfogarmi senza condividere nessuna emozione.

sono demoralizzata.
vorrei nascere animale in una prossima vita.
sono capaci di un amore ed un istinto materno/paterno che a molti di noi mancano.

questo mondo fa schifo solo grazie a noi. e grazie a te ed alla tua ipocrisia.
lilyvideo

galleria d'arte n. 3 - mia sorella, il passato ed i soliti conigli.


vista est italia; città di padova.
non voglio più vederne, non voglio più sostarvi. il mio cuore è stato preso a calci davanti ad una vista come questa... ma dalla parte opposta... ovest italia, città di torino.


foto-lille picculine et sparseCollapse )
lilyvideo

ho scoperto che...

...una donna incinta è paragonabile ad una lebbrosa.

escludendo le proposte di matrimonio senza senso, i marpioni spudorati e le grandissime teste di cazzo, le persone coinvolte e quelle che facevano tante promesse (al vento... segni d'aria io vi detesto!), si dileguano come scheggie impazzite.

ti evitano invocando la loro libertà. ti rinnegano, rinnegando con te ogni cosa, qualsiasi sentimento, qualsiasi legame.

ho scoperto che al mondo le persone buone sembrano tante a parole... e che forse non lo sono neanche io... ma, in tutto questo gioco, credo che a mio favore ci sia la sincerità e, per quanto possono valere, i buoni propositi...

è automassacrante pensarvi.
è dilaniante.
è una latrina putrida, un'eterna ferita infetta.

siete la vita e la morte allo stesso tempo.
siete i fiori ed il concime.
siete l'ipocrisia ed il sogno.
la menzogna e la poesia.

siete aria e preferisco soffocare che respirare la vostra falsità.

non ci sarà più tempo per voi. che di tempo non ne chiedete ma voltate le spalle in nome del vostro individualismo e della vostra vita sintetica.

Dec. 17th, 2005

lilyvideo

sad

la morte dentro.t'afferra e non ti molla.morde e lacera ogni tuo organo vitale.ha fame e sete.succhia la tua linfa.si ciba dei tuoi sogni privandotene.
annientandoli.distruggila.distruggi quella lurida puttana.e ricorda che quella lurida puttana è un uomo che si nasconde dietro un nome femminile.
amen.

Dec. 16th, 2005

lilyvideo

...tonf.

se questa non è esattamente la mia descrizione io proprio non so che dire.
lo è, porco sgnauss. questo qui mi deve avere conosciuta in qualche locale e poi c'ha buttato giù un libro... fetente. e dire che antonio, proprietario di un pub in città alta, mi chiama sempre marion. sì, non ho dubbi. questa ero/sono (sarò?) io...

"...a piccadilly circus si rese conto che ci era dentro fino al collo. lo sapeva. tutto ciò che poteva significare quel comportamento assurdo era che marion era completamente presa di lui. eddie sapeva anche questo. dio, lei doveva amarlo sul serio. era troppo innamorata per controllarsi, e lo stesso valeva per lui, anche se non sapeva più perché. magari non l'aveva mai saputo. né l'avrebbe saputo in futuro. lei era ipersensibile. era come una persona a cui avessero strappato uno strato di pelle. diavolo, era come se non avesse affatto la pelle, solo carne e sangue ed ossa. tutto, dal dolore al piacere, tutto l'intero spettro, lei lo sentiva molto più in profondità di qualunque persona avesse mai conosciuto.
era quello il problema con marion. era tutta sentimento.
"


i wish, i wish, i wish in vain,
i wish in vain i was a youth again.
but a youth again i ne'er shall be
till the apple grows on the ivy tree.


but the sweetest apples is the soonest rotten,
and the hottest love grows the sooner cold,
and what can't be cured love must be endured love,
so now i'm bound for the coast of gold.

for love is teasing, and love is pleasing
and love is a pleasure, when first it's new.
but as it grows older, the love goes colder,
till it fades away, like the morning dew.


trad.:

vorrei, vorrei, vorrei invano,
vorrei invano esser giovane ancora,
ma giovane ancora non potrò mai tornare
finché su un tralcio d'edera non spunterà una mela.

ma la mela più dolce è la prima a marcire,
e l'amore più caldo si raffredda per primo,
e quello che non può essere un amore felice deve essere lo stesso sopportato,
così sono diretto alla costa d'oro.

perché l'amore stuzzica, l'amore compiace
e l'amore è un piacere, quand'è nuovo,
ma appena cresce, si raffredda l'amore,
finché svanisce, come rugiada nel mattino.



quello che la vita ti insegna troppo presto...
lilyvideo

(no subject)

"nulla eguaglia la gioia che prova una donna senza figli quando l'eterna legge della natura la rende madre. nel petto di una donna, prima deprivata e ora benedetta da dio, si fondono intere la bellezza liberata dal risveglio della primavera e la beatitudine di un'alba incipiente."


everybody, this is my baby...
Originally uploaded by lily_fragile.



"nessuna luce è più radiosa o abbacinante di quella emanata da un embrione umano che palpita nel ventre materno."


only you
Originally uploaded by lily_fragile.




me stanca... ma sorniona. :)


meeeown!
Originally uploaded by lily_fragile.

lilyvideo

sprazzi di lettura

"quanto sono ignoranti coloro che suppongono che l'amore nasca da una lunga vicinanza, da un'ininterrota compagnia! il vero amore è figlio di un'intesa spirituale, e se quell'intesa non viene raggiunta in un solo momento, non arriverà mai - né dopo un anno né dopo un secolo."

"solo un amore limitato reclama il possesso della persona amata. un amore infinito non mira che all'essenza. c'è un amore che, nato fra l'insonnia e la noncuranza della giovinezza, si accontenta della semplice presenza dell'altro e cresce alimentandosi di baci e carezze. ma l'amore che nasce nel'infinità del cuore, e sprofonda nei misteri della notte, non riposa se non nell'eternità e si apre allo stupore solo al cospetto della divinità."

 

Previous 50